La grande abilità dell’Essere Resiliente.

 In Crescita

La resilienza è un concetto che ha acquisito una grande rilevanza negli ultimi anni.

In psicologia essere resilienti significa essere capaci di affrontare un’avversità ed uscirne più forti. Ci sono persone caratterizzate dalla loro grande capacità di resilienza. Hanno l’abilità di rimanere in piedi nonostante le avversità, e il principio su cui si basano è l’idea delle difficoltà in quanto insegnamenti. Sanno che è impossibile essere immuni alla sofferenza e capiscono che le tempeste che rabbuiano il loro quotidiano sono anche delle opportunità attraverso cui farsi valere.

Si armano, dunque, di coraggio e vanno avanti, proseguendo nella propria crescita, nonostante le avversità.

Quando parliamo di resilienza, tendiamo a pensare a fatti traumatici, come la perdita di una persona cara, la sopravvivenza ad un incidente o un maltrattamento; in realtà, anche nel nostro quotidiano ci sono situazioni complesse che dobbiamo affrontare.

Non è necessario che si verifichi una catastrofe: anche superare le difficoltà quotidiane, come affrontare le critiche, migliorarsi o iniziare la giornata con il sorriso durante un periodo triste significa essere resilienti.

Ci sono persone resilienti perché hanno avuto un esempio di resilienza da seguire da parte dei genitori o dei fratelli. Ce ne sono altre che hanno dovuto scontrarsi da sole con le pietre del loro cammino: hanno imparato per mezzo dell’esperienza, sono diventate forti grazie alle loro cicatrici.

Ciò ci dimostra che la resilienza è un’abilità che tutti possono sviluppare e, pertanto, allenare. A questo scopo, è necessario gestire in modo adeguato i propri pensieri e le proprie emozioni, saperli controllare è fondamentale.

Le persone resilienti, infatti:

  • Sanno adattarsi ai cambiamenti, sanno che andare contro le circostanze farà perdere loro energie e preferiscono mantenere la mente aperta di fronte alle diverse opinioni e situazioni

  • Prendono le distanze dalle credenze, dai pregiudizi e dalle insicurezze del passato. Essendo sempre aperte al cambiamento, non si adattano per rassegnazione, bensì perché sanno che esistono altri mondi distinti, che non sono sbagliati solo per la loro diversità

  • Fanno perno sui loro punti di forza, perché conoscono se stesse. Sanno cosa le ferisce e infastidisce e capiscono che il loro benessere dipende da quanto si prenderanno cura di loro stesse

  • Le persone resilienti sanno individuare le loro debolezze e i loro punti di forza e sanno farne uso quando necessario. Utilizzano la loro voglia di lottare, la loro motivazione, le loro abilità e il loro sforzo come motore per andare avanti. Ma soprattutto rispettano se stesse e si curano, perché sanno che conoscersi è il passo fondamentale per crescere e costruire relazioni sane con gli altri.

  • Sanno che è necessario accettare per andare avanti. Le persone resilienti sanno che accettare è sinonimo di progresso e cambiamento. Perché solo quando accettiamo ciò che ci succede possiamo iniziare a lavorare per migliorarlo; se, invece, lo neghiamo, non facciamo altro che conferirgli più vigore.

  • Le persone resilienti sanno che accettare significa comprendere, affrontare e non darsi per vinti. Ritengono che nessuno sia immune alla sofferenza, ma sono in grado di accettare il dolore e, invece di farsi sopraffare da esso, scelgono di imparare.

Come vedete, la resilienza è una qualità che può essere appresa ed allenata. Vale sempre la pena imparare nuove strategie per migliorare e continuare a crescere, e la resilienza è quella capacità che ci permette di essere forti nonostante la violenza con cui il vento ci colpisce, di adattarci al meglio agli squarci provocati dalle perdite, dalle delusioni, dai traumi e dai fallimenti.

E voi, siete persone resilienti?

In ogni caso, è sempre il momento giusto per diventarlo.

Lascia un Commento