I Superpigiamini per abbattere le paure dei piccoli

 In Crescita

Sulla scia di quanto scritto nei giorni scorsi riguardo la popolarità e le chiavi di lettura dei cartoni animati che quotidianamente entrano nelle nostre case, mi sembrava simpatico, se non altro per un senso di completezza, dedicare un articolo anche  ai Superpigiamini.

Sappiamo tutti di chi stiamo parlando: i 3 amici Greg, Connor e Amaya, che di giorno vanno alle elementari e di notte infilano dei pigiami colorati e si trasformano nei supereroi Geco, Gattoboy e Gufetta “…per salvare la situazione!”.

Il loro obiettivo è quello di combattere i cattivi (anche loro bambini), ovvero lo scienziato matto Romeo, la furba Lunetta e i mini-ninja. Parliamo di un cartone dedicato agli spettatori tra 2 e i 6 anni: è un vero fenomeno, destinato a replicare, se non a superare, il successo di Peppa Pig e Masha e Orso. Se consideriamo  supereroi come Batman e gli Avengers, possiamo dire che anche questi sono amatissimi dai piccoli. Ma personaggi e trame, oltre a essere complessi, li spaventano. Nei Superpigiamini, invece, anche i cattivi sono buffi e rassicuranti. E tra i buoni c’è una ragazza: le avventure coinvolgono così anche le bimbe.

Cosa vedono gli occhi dei bambini.

Superpigiamini mettono in scena i dilemmi interiori dei bimbi, dai litigi con i compagni alla scoperta del conflitto tra bene e male, e poi li placano: li risolvono in uno scenario che si ispira alla quotidianità ma è fiabesco. Le avventure, poi, si svolgono di notte. È il momento della paura per i piccoli, però i protagonisti la esorcizzano trasformandosi in eroi e sconfiggendo i cattivi. Quasi per magia, il buio perde la valenza negativa, come un sogno che sostituisce l’incubo. Ogni puntata, infine, sottolinea il lavoro di squadra, un aspetto molto importante a livello emotivo: il bambino impara che non è mai solo e che i problemi si risolvono e si superano insieme agli amici.

Non resta che dire…

Superpigiamini fate festa…sarà una bella giornata anche questa!!!

Lascia un Commento